mini studio architetti genova  
 
 
 
 
 
 
 

L’odore dei limoni

Genova | 2015 | 120mq

La casa giaceva silenziosa in un vecchio palazzo al confine del mare.
Abitata da un’anziana signora, manteneva gli elementi di una passata Genova Bene. Le stanze grandi, la disposizione rigorosa: una netta divisione tra ciò che si espone e ciò che si nasconde. Il salotto buono al di là, la cucina al di qua, il corridoio al centro, asse portante, veicolo del movimento e indice delle stanze. Abaco delle vite vissute ognuno nella propria stanza.

Fino a quando la vecchia signora non incontrò una giovane famiglia.

Sofferta la scelta, inevitabile ragionevolezza.

I tre entrarono con baracca ma soprattutto burattini. L’ultima della fila era una piccoletta dal caschetto di capelli così scuri da sembrare viola. Arrivarono i giochi, la musica, i disegni, le fotografie.

Arrivò il rumore, le grida, le risate.

Arrivò il colore.

Ed era un giallo che passò sopra a tutti e tutto, asimmetrico, sul muro, sulle porte.
Fa capolino dalle stanze del soggiorno, abitate da piccole installazioni, episodi perturbanti la classicità dell’impostazione.
Piccoli episodi di luce ed epifanie di arredi recuperati da vite precedenti, come un ponteggio che diventa un tavolo, il quale, unito ad un supporto minimale in ferro grezzo, giace ieratico al nuovo centro della casa.

Qui delle divertite passioni / per miracolo tace la guerra / qui tocca anche a noi poveri la /nostra parte di ricchezza /ed è l’odore dei limoni”.































Architettura di interni - Abitazione privata Genova
 
Architettura di interni - Abitazione privata Genova
 
Architettura di interni - Abitazione privata Genova
 
Architettura di interni - Abitazione privata Genova
 
Fotografie di Bruno Ravera  © ministudio architetti - nessuna parte del sito può essere riprodotta senza autorizzazione